Logo
Stampa questa pagina

30/12/2006 - INVESTIRE NELLA TANATOPRASSI

 

Tanatoprassi: nuove strategie di investimento. Negli ultimi anni la struttura funeraria ha acquistato una nuova consapevolezza sulla necessità di adeguare velocemente le proprie capacità professionali e i parametri di qualità del servizio alle mutevoli esigenze di mercato. La richiesta di flessibilità che ne è scaturita sembra avere influito in senso espansivo sui comportamenti adottati dagli imprenditori funebri in relazione alle decisioni di investimento. Una recente indagine dell'Istituto Nazionale Italiano di Tanatoprassi su un campione di 2.700 imprese del settore funebre sottolinea le dinamiche settoriali e regionali di questo processo. Tale tendenza espansiva si evidenzia chiaramente dalla lettura dei dati: solo il 30% delle imprese intervistate non investirebbe in metodiche di servizio come la tanatoprassi, mentre il 70% decisamente investirebbe su queste nuove discipline per poterle applicare alle porte del 2000 alla sua azienda. Pur non essendo possibile un raffronto puntuale con altre rivelazioni svolte di recente sullo stesso universo di imprese, si può comunque affermare che la percentuale sui nuovi servizi è cresciuta nel tempo. Relativamente alla tipologia di innovazione, viene confermata la maggiore tendenza delle piccole e medie imprese a introdurre prevalentemente innovazioni di processo.