Tanatoprassi

Switch to desktop Register Login

11/08/2008 - LA CURA DI TANATOPRASSI SULLA SALMA DI ANDREA PININFARINA

 TORINO 7 agosto 2008) – Andrea Fantozzi dell’I.N.I.T. si occuperà della cura di tanatoprassi sulla salma di Andrea Pininfarina morto questa mattina, in un incidente stradale alle porte di Torino, Andrea Pininfarina. Aveva 51 anni. Pininfarina era presidente e amministratore delegato della storica carrozzeria torinese. Vicepresidente di Confindustria durante la presidenza di Luca Cordero di Montezemolo, attualmente era membro del consiglio direttivo. Nel 2005 era stato nominato Cavaliere del Lavoro. Lascia la moglie, Cristina Pellion di Persano, e tre figli, Benedetta, Sergio e Luca.Già dalle prime ore della mattina, il Duomo era gremito, così come la piazza antistante. Tanta commozione tra la gente comune e i molti personaggi illustri che hanno partecipato alle esequie. Tra i primi a fare il loro ingresso nella chiesa, Luigi Abete, presidente della Banca nazionale del lavoro; il presidente delle Ferrovie Innocenzo Cipolletta; il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta e il sindaco di Torino Sergio Chiamparino. Il cordoglio del mondo politico. Alla famiglia il messaggio di cordoglio del presidente della Repubblica: "Andrea Pininfarina - scrive Giorgio Napolitano - era una figura giovane e di spicco dell'imprenditorialità italiana, di cui avevo avuto modo di apprezzare la finezza e la misura anche nello svolgimento di ruoli rappresentativi nell'organizzazione degli industriali". Condoglianze anche dal presidente del Senato Renato Schifani ("Il paese perde un imprenditore brillante ed esemplare") e da quello della Camera Gianfranco Fini. "Il nostro paese - ha detto il premier Silvio Berlusconi - perde il rappresentante di una dinastia che ha contribuito a fare la storia del made in Italy nel mondo". Il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi ne ricorda "il grande impegno professionale e civile", mentre il ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola parla di "vuoto incolmabile nel mondo industriale italiano". Mentre il segretario del Pd Walter Veltroni lo ricorda come "un imprenditore che alle redini della sua azienda ha saputo valorizzare al meglio il prodotto italiano nel mondo". Domani 10 Agosto alle 14 le porte della grande Sala Pinin, nel Centro Stile di Cambiano, si apriranno a tutti coloro che vorranno rendere omaggio alla figura dell' imprenditore torinese. Il feretro poggerà su un tappeto blu. Blu come il colore dell' azienda di cui era presidente e amministratore delegato. Domani in duomo alle 11 l' ultimo saluto ad Andrea Pininfarina. Dopo il funerale, celebrato da cardinale di Torino, Severino Poletto, ci sarà la sepoltura, in forma privata, al cimitero Monumentale.